www.TheosophyOnline.com
Universal brotherhood, planetary citizenship and the search for eternal wisdom are among the central
ideas inspiring this website.Studying the original teachings of the modern theosophical movement
is a means to achieve such goals. Visit the website www.CarlosCardosoAveline.com
Write to our contact email: Indelodge@gmail.com . Read about our E-Group: E-Theosophy




Dio e Guerra nel Medio Oriente

La Saggezza Universale Distrugge
Le Vecchie Credenze in Dèi Tribali



Carlos Cardoso Aveline






La coscienza umana è sempre più planetaria nel 21° secolo e tende a riesaminare il mondo delle religioni dal punto di vista del senso comune. Questo è il momento giusto, perciò, per affrontare una domanda scomoda: è possibile che l’idea di un Dio monoteistico costituisca una delle principali fonti dei sempre rinnovati conflitti che vediamo nel Medio Oriente, dal tempo delle Crociate?

La risposta giusta sembra che sia quella affermativa.

L’idea di un Dio personale e nazionalistico è presente nella Torah Ebraica, nel Vecchio Testamento Cristiano (preso dalla tradizione Ebraica) e nel Corano dei Musulmani. Le tre religioni hanno origini tribali. Molte strutture istituzionali della loro religiosità sono dogmatiche e legittimano guerra e violenza. Veramente, il Giudaismo e il popolo Ebraico hanno sofferto una quantità incomparabile di persecuzione e ingiustizia dal Medio Evo. È solo recentemente che il popolo Ebraico ha formato il proprio Stato Nazione e ottenuto la capacità di difendere se stesso per mezzo di risorse militari contro l’anti-Semitismo. Ma la domanda essenziale è:

“Qual è la relazione tra il concetto di Dio e la minaccia mondiale causata attualmente dal terrorismo e da altre forme di fanatismo religioso?”

La filosofia esoterica insegna che ci sono molti tipi diversi di intelligenza divina nel Cosmo, e che il sentiero spirituale è non violento, pluralistico e variegato. Tuttavia, l’ampia maggioranza dei teologi nelle religioni monoteiste immagina un dio settario, geloso, autoritario e individualizzato che è situato fuori dal cosmo; un dio personale controllato politicamente da questa o quella istituzione che esige di rappresentarlo.

Si crede che un tale dio abbia deciso un giorno, per ragioni sconosciute, di creare l’universo e di collocare la Terra in una posizione immobile al suo centro. Lo stesso dio ha promosso e benedetto guerre, violenza e ingiustizia per millenni. Queste idee teologiche sono assurde. È facile vedere che un tale dio è stato creato da sacerdoti che erano limitati da una visione ristretta e tribale del mondo e dell’universo.

Il monoteismo è molto più recente della religiosità. Nell’antica Grecia, Roma ed Egitto, c’era una pluralità di dèi. Lo stesso accadeva nelle tradizioni religiose delle antiche nazioni Americane. Nell’Induismo, gli dèi sono plurali. Un fatto identico ha luogo nel Giudaismo esoterico: la parola “Elohim” indica il plurale, come scrive H. P. Blavatsky. Persino nella Cristianità, “dio” fa riferimento a se stesso come “noi” (Genesi, I, 26) e ci sono “angeli celestiali”. La Santa Trinità è una pluralità divina.

Il Buddismo e il Taoismo non hanno alcun bisogno di usare il concetto fuorviante di “Dio”. L’idea di un Dio monoteista è stata imposta all’umanità durante il Medio Evo, affinché un imperatore assoluto nel cielo potesse servire come il modello e la fonte di legittimità per il potere totalitario del Papa ed altri re suppostamente divini.

Contrariamente ai sistemi devozionali basati sulla credenza cieca, la filosofia esoterica insegna che la vera religiosità mai si separa dalla Ragione.

Uno dei saggi che ispirano il movimento esoterico moderno scrisse:

“Il Dio dei Teologi è soltanto una forza immaginaria (…), una forza che mai ancora si è manifestata. Il nostro scopo principale è quello di liberare l’umanità da quest’incubo, d’insegnare all’uomo la virtù per amore d’essa, e a procedere nella vita facendo affidamento su se stesso invece d’appoggiarsi ad una stampella teologica, che per innumerevoli epoche è stata la causa diretta di quasi tutta la miseria umana.” [1]

Queste parole sono chiare e ci aiutano a comprendere le radici degli attuali conflitti nel Medio Oriente. Il saggio Orientale aggiunse:

“È la fede in Dio e negli Dèi che rende due terzi dell’umanità gli schiavi di un manipolo di persone che li inganna con il falso pretesto di salvarli. L’uomo non è sempre pronto a commettere qualsiasi genere di male se gli si dice che il suo Dio o i suoi Dèi desiderano il crimine? (…) Per duemila anni l’India gemette sotto il peso della casta, solo i Brahmini si nutrivano della terra grassa, ed al giorno d’oggi i seguaci di Cristo e quelli di Maometto si tagliano le gole a vicenda nei nomi e per la maggiore gloria dei loro rispettivi miti. Ricordate che la somma della miseria umana non verrà mai diminuita fino al giorno in cui la parte migliore dell’umanità distruggerà in nome della Verità, della morale e della carità universale, gli altari dei propri falsi dèi” [2]

Nel dire questo, lo Yogi Orientale è in armonia con l’antica filosofia Occidentale e il moderno punto di vista scientifico.

Il Buddismo è tra le religioni che non hanno promosso guerre. Nonostante le sue limitazioni e difetti, è una religione filosofica e rimane libera dal concetto di un “Dio” singolare.

Le credenze monoteistiche esternalizzano la sacralità, ignorando il fatto che le energie divine sono principalmente dentro la coscienza di ogni individuo. Ed ogni volta che “dio” diventa qualcosa di esterno, preti di professione e “caste religiose” emergono e si moltiplicano, mentre le guerre, la credenza cieca e l’odio sistematico vengono promossi al fine di uccidere e opprimere le nazioni nel nome dell’ “unico dio”.

Sulle religioni ora presenti nel Medio Oriente, si dovrebbe ricordare queste parole di Helena Blavatsky:

“In verità, gli spiriti infernali del fanatismo, della Cristianità primitiva e medievale e dell’Islam, hanno fin dall’inizio amato risiedere nell’oscurità e nell’ignoranza; ed entrambi hanno reso ‘- il sole come il sangue, la terra una tomba, / La tomba un inferno, e l’inferno stesso un’oscurità tenebrosa!’ Entrambi i credi hanno vinto i loro proseliti sotto la minaccia della spada; entrambi hanno costruito le loro chiese su ecatombi di vittime umane che s’innalzano fino al cielo.” [3]

La Verità è spesso scomoda e politicamente scorretta.

Il bisogno di trascendere le religioni dogmatiche venne insegnato dai Maestri di Saggezza e da Helena Blavatsky. Questo aspetto del loro insegnamento, tuttavia, è così forte e impegnativo che è stato santamente ignorato dagli anni 90 del 1800 nei circoli influenti delle principali associazioni teosofiche. I teosofi sinceri non possono essere orgogliosi di questo.

Al fine di adempiere la sua missione, il movimento esoterico deve collocare la verità sopra i calcoli politici ed esaminare direttamente le cause che portano alla sofferenza umana.

La pluralità degli dèi e i punti di vista religiosi sono alle radici della fratellanza universale che guiderà la civiltà del futuro. Nessuna religione è la proprietaria della verità. Tutte quante hanno errori importanti da correggere attraverso il dialogo e la ricerca umile. Una saggezza eterna include l’etica e gli insegnamenti superiori di ogni vera religione o filosofia.


NOTE:

[1]
“Lettere dei Mahatma ad A.P. Sinnett”, trascritte e compilate da A.T. Barker, ETI, Vicenza, Italia, Lettera 10, p. 98. 

[2] “Lettere dei Mahatma ad A.P. Sinnett”, ETI, p. 105. 

[3] “La Dottrina Segreta”, H. P. Blavatsky, ETI, Vicenza, Volume I, Introduzione, p. 56.

0000000
 
Traduzione in Italiano a cura di Marco Bufarini. Data di pubblicazione in Italiano: Febbraio 2015. Titolo originale: “God and War in the Middle East”.

Vedi anche l’articolo “Theosophy and the Middle East”, di C. C. Aveline. È pubblicato nel sito
www.TheosophyOnline.com e nei suoi siti web associati.

000000000000000000

Sul ruolo del movimento esoterico nel risveglio etico dell’umanità durante il 21° secolo, vedi il libro “The Fire and Light of Theosophical Literature”, di Carlos Cardoso Aveline.



Pubblicato nel 2013 dal The Aquarian Theosophist, il libro ha 255 pagine e può essere acquistato tramite Amazon Books.

Su Facebook, vedi le pagine
The Aquarian Theosophist , E-Theosophy , Teosofia e Italia Teosofica.



Visita sempre
www.Esoteric-Philosophy.com, www.TheosophyOnline.com e www.FilosofiaEsoterica.com .

Per avere accesso ad uno studio quotidiano della teosofia in lingua Inglese, visita la pagina dell’e-gruppo E-Theosophy in YahooGroups e iscriviti direttamente da lì.

Il link all’e-gruppo è -
https://groups.yahoo.com/neo/groups/E-Theosophy/info. Puoi anche scrivere a lutbr@terra.com.br e chiedere informazioni su E-Theosophy.

00000000000000000000000000000000000
Dio e Guerra nel Medio Oriente




© 2017 www.TheosophyOnline.com

Home Our E-group E-Theosophy Links List of Texts in Alphabetical Order